Sempre di più i clienti (in particolare chi si occupa di ristorazione, hotel e food delivery) ci chiedono come istruire il personale che si occupa di preparare e servire i cibi per fare quegli scatti genuini ed estemporanei che difficilmente si potrebbero riprodurre in studio. Pensate a una teglia di pizza fumante servita a una sorridente tavolata di amici, a un evento per il quale è stata preparata una portata molto particolare o anche solo a una situazione in cui è proprio il locale pieno a fare la differenza… L’ideale sarebbe, appunto, che questi contenuti venissero prodotti live, chiaramente con un’attrezzatura maneggevole, proprio come lo smartphone. Ma come trasformare il personale di sala in un team di content creators? In Edizioni 2.0 Food organizziamo workshop che hanno proprio questo scopo ma di seguito trovate già le “istruzioni” di base per trasformare uno scatto qualunque in un post da molti like.

Morbi vitae purus dictum, ultrices tellus in, gravida lectus.

CATEGORIA

Food Photography

PUBBLICATO IL

02 Settembre 2020

SOCIAL

edizioni2.0

Luci e ombre… dello smartphone

Tra le tante qualità che rendono una macchina fotografica diversa da uno smartphone, la luce e il suo controllo è sicuramente una tra le più importanti. Un cellulare non può avere (per ora) la sensibilità di un obiettivo e di una lente reflex. Negli ultimi anni però gli smartphone hanno fatto davvero passi da gigante e permettono di ottenere dei risultati di tutto rispetto. Il primo elemento da considerare è che i contrasti tra luce ed ombra saranno sempre intensi e il risultato potrebbe essere troppo forte, fino a diventare irreale, ad esempio con alcune parti dell’immagine molto scure e altre troppo chiare. Qui entrano in gioco la composizione e l’inquadratura, fondamentale quindi prendersi il giusto tempo per decidere quali sono le parti dell’immagine da evidenziare e quali invece possono essere tagliate fuori dall’inquadratura.

Fotografare con lo smartphone 3 | Edizioni20Food

Occhio allo zoom!

Il primo istinto quando si sceglie di inquadrare o evidenziare un soggetto lontano è quello di utilizzare lo zoom. È bene tenere a mente però che gli zoom digitali non riescono a mantenere la qualità dell’immagine e si rischia quindi una foto sgranata o piatta. Avvicinandosi fisicamente al soggetto principale della foto si risolve un po’ questo problema ma anche in questo caso è bene non esagerare per evitare distorsioni dell’immagine.

Fotografare con lo smartphone 1 | Edizioni20Food

Le App che aiutano

I limiti degli smartphone si possono risolvere per vie traverse optando per applicazioni e software che permettono di modificare manualmente l’esposizione di alcune parti dell’immagine. Il più famoso di tutti è naturalmente Photoshop, ma esistono tante applicazioni gratuite, adatte a tutti, da scaricare direttamente sul telefono, che possono ovviare al problema schiarendo o scurendo alcune zone e addirittura scegliendo il punto di messa a fuoco della foto. Pro Camera consente di bilanciare gli ISO e il tempo di esposizione, Tadaa SLR permette di regolare in post la messa a fuoco e la profondità di campo, mentre per risultati più artistici ci sono app che aggiungono filtri interessanti come VSCO Cam. L’importante è non farsi prendere la mano per evitare di rovinare il risultato anziché migliorarlo.

Le regole sempre valide

Proprio come per le macchine fotografiche, per imparare davvero a scegliere in un istante l’inquadratura, l’esposizione e la messa a fuoco migliore, la modalità manuale è quella più indicata. Impostate manualmente il bilanciamento del bianco, non usate il flash integrato e aumentate il tempo di esposizione per compensare alla scarsezza di luce.

Fotografare con lo smartphone 2 | Edizioni20Food

Un mini set

Un altro consiglio che diamo spesso è quello di creare nel locale un angolo in cui sia possibile fare qualche scatto rapidamente ma usando dell’attrezzatura molto snella, come ad esempio un telo diffusore o softbox. Vedrete che spesso basterà quest’ultimo e un selfie stick (per ampliare il campo dello sfondo) per dare alle vostre foto un’aria molto più “professional”.

Vuoi provare ad istruire il personale alla Food Photography con lo Smartphone? Scrivici per prenotare un workshop presso il tuo locale. Insegneremo a personale di sala o di cucina come ottenere il massimo dallo smartphone nell’ambiente in cui lavorano.

Articolo Precedente
Articolo Successivo

Contattaci per saperne di più

SCRIVICI